IL PROGETTO

  • Di che cosa si tratta. Perché “Voci”
  • Perché l’abbiamo fatto, a che cosa serve
  • Come e da chi è stato realizzato
  • Dove, quando, con chi l’abbiamo attuato
  • Cosa abbiamo letto. Perché
  • Come l’abbiamo svolto
  • Nostre sensazioni ed emozioni durante la lettura ad alta voce davanti alla classe

  • In cosa ci ha aiutato

    Di che cosa si tratta. Perché “Voci”
    Poco tempo dopo l’inizio dell’anno scolastico le maestre ci hanno proposto un corso chiamato “Voci”. Si trattava di leggere dei testi a voce alta e con espressione.
    Questo percorso è stato chiamato “Voci” perché usiamo la voce per esprimere le diverse interpretazioni di un testo, secondo le sensazioni che ci trasmette o che noi vogliamo trasmettere.

    Perché l’abbiamo fatto, a che cosa serve
    Questo percorso doveva servire a migliorare sia la lettura che la scrittura.

    Come e da chi è stato realizzato
    Questo progetto doveva essere portato avanti a classi aperte e per gruppi misti di bambini delle classi terza, quarta e quinta.
    Per alcuni imprevisti “Voci” non è partito così come era stato programmato, ma noi bambini di classe quinta non ci siamo arresi e abbiamo deciso di farlo all’nterno della nostra classe.

    Dove, quando, con chi l’abbiamo attuato
    Abbiamo deciso di dedicare la terza ora del mercoledì a questo progetto, seguiti dalle maestre Anna e Carla.

    Cosa abbiamo letto. Perché
    Inizialmente abbiamo letto una filastrocca “La Pagina Bianca”. Non sembrava un testo che potesse avere particolari significati, ma ascoltando le nostre letture esse sono risultate tutte diverse (le maestre ci avevano chiesto di leggerla cercando di trasmettere il significato che aveva per noi quella filastrocca).

    Come l’abbiamo svolto
    A questo punto ci siamo resi conto che poteva essere interpretata in modi diversi e avere molteplici significati, e abbiamo volutamente cercato di trasmetterli con strategie diverse: tonalità della voce, pause lunghe o brevi momenti di sospensione, musicalità….
    In seguito abbiamo fatto, e stiamo ancora facendo, esercizi su letture diverse.

    Nostre sensazioni ed emozioni durante la lettura ad alta voce davanti alla classe
    Noi eravamo liberi di organizzare il nostro lavoro come meglio credevamo e questo ci rendeva più imbarazzati e più emozionati che mai.

    In cosa ci ha aiutato
    Abbiamo imparato a sottoporci alle critiche dei compagni e a fare quelle critiche “costruttive” che ci hanno aiutato a migliorare e… cosa strana…abbiamo imparato anche che per dare o modificare l’espressività di un testo, bisogna comprenderlo molto bene.

No comments: